IgersAwards. Intervista a Sonia Peronaci (Giallo Zafferano)

News

IgersAwards. Intervista a Sonia Peronaci (Giallo Zafferano)

Continua la nostra carrellata di interviste per conoscere i vincitori degli Igers Awards e oggi è il turno di Giallo Zafferano, premiato nella categoria Food.

Con @IgersMilano siamo stati ospiti di Giallo Zafferano qualche tempo fa e ci ha fatto molto piacere assistere alle riprese, vivere il backstage e capire che non serve portare un tacco 12 per cucinare in tv. Sonia Peronaci ci ha accolto nella sua famosa cucina e ci ha mostrato quanto entrare in sintonia con il pubblico (presente o dietro la telecamera) sia importante per la riuscita di qualunque ricetta.

Non viene trascurato nulla in Giallo Zafferano. Nella dispensa ci sono ingredienti tradizionali, ma anche primizie rare, per la realizzazione dei piatti più originali. Sugli scaffali trovano spazio maioliche tipiche di ogni regione d’Italia, ma anche pezzi particolari che Sonia ha trovato in qualche mercato straniero, durante qualcuno dei suoi viaggi.

L’immagine in Giallo Zafferano, dunque, non è solo inquadratura, ripresa o scatto, ma anche e soprattutto “contenuto”.

“Mi piace riprendere i piatti che preparo e trovo che la fotografia istantanea realizzata con il cellulare conferisca quell’immediatezza e autenticità che aiuta a entrare subito in sintonia con il pubblico -ci dice Sonia. È anche per questo motivo che amo strumenti come Instagram, che uso sia in veste privata (@soniaperonaci), sia per lavoro (@giallozafferano)”.

Sonia Peronaci (Giallo Zafferano) con la spilletta @igersmilano

Sonia Peronaci (Giallo Zafferano) con la spilletta @igersmilano

Instagram è da tempo tra i social media utilizzati nella strategia di comunicazione di Giallo Zafferano: un team dedicato si preoccupa infatti di seguire le riprese, sia video che fotografiche, in modo da selezionare le immagini da destinare al social network. “Per scelta editoriale -racconta Sonia- gli scatti a piatti e pietanze sono realizzati con apparecchiature professionali e post prodotti, per garantire una uniformità di linguaggio trasversale rispetto a tutti i mezzi utilizzati da Giallo Zafferano (il sito, in primis), mentre la mobile photography regna quando si tratta di riprendere momenti di vita quotidiana all’interno degli uffici e delle cucine”.

 

 

L’amore per Giallo Zafferano da parte degli utenti si tocca con mano: 11mila follower su Instagram (il social network più recente entrato nella loro strategia di comunicazione), che hanno scelto il brand nella categoria Food degli Igers Awards, votandolo con entusiasmo e consentendogli di sbaragliare la concorrenza. Una bella testimonianza di stima e apprezzamento.

 

Potrebbe interessarti anche

Scrivi per primo un commento.

Dicci cosa ne pensi

Partner
Cortona On The Move Iquii acqua village follonica cecina

Pin It on Pinterest

Share This