Fotografia e Internet sempre più vicine: arrivano le Social Camera

News

Fotografia e Internet sempre più vicine: arrivano le Social Camera

Il mondo della fotografia e la rete sembrano essere due realtà sempre più vicine. Dopo il boom degli smartphones e della mobile photography anche Nikon Sony e Samsung corrono ai ripari e mettono sul mercato le loro Social Camera.

Socialmatic la fotocamera Instagram

Nonostante i dubbi che in qualcuno questa scelta possa sollevare, c’era da aspettarsi un passo in questa direzione. Se su Flickr (tralasciando per un attimo il fenomeno Instagram e i suoi ormai oltre 80 milioni di utenti) gli iPhone sono la prima “macchina fotografica” per numero di foto caricate e se la qualità delle ottiche degli smartphones continua a crescere avvicinandoli sempre più, per quanto possibile, alle compatte digitali, dall’altra parte le compatte fanno passi nella direzione opposta cercando di introdurre la connettività all’interno delle opzioni offerte all’utente.

Molti di voi ricorderanno piacevolmente il prototipo della Socialmatic Camera proposto da Antonio De Rosa (che nel frattempo ha trovato sponsor e partner tecnologici dando via al progetto e proponendoci importanti aggiornamenti).

Se la Socialmatic non fa mistero della sua ispirazione (l’estetica, piacevolissima, cita in maniera evidente il logo Instagram) e punta soprattutto sulla possibilità di stampare in tempo reale i propri scatti Instagrammati in modalità Polaroid grazie ad una stampante interna e alla cartuccia intercambiabile (oltre ovviamente a dare la possibilità di condividere i propri scatti online grazie al WiFi e al touchscreen che permettono di sfruttare InstaOS, il sistema operativo che integra Instagram e Facebook), i colossi della fotografia come Nikon e Sony in compagnia di Samsung introducono nei loro nuovi modelli direttamente un sistema operativo nativo per dispositivi mobile e cioè Android.

Samsung Galaxy camera Android JellyBean

L’annuncio da parte di Samsung della sua Galaxy Camera, corredata udite udite di Android Jelly Bean 4.1, Wi-Fi, sensore da 16 MegaPixel e Zoom 21x, fa il paio con la presentazione della nuova Nikon Coolpix S800C, ultimo modello della linea point and shot camera più diffusa al mondo (sul filo di lana con la splendida Canon Ixus, a mio umile e sindacabile giudizio un vero gioiello). Anche in questo caso Nikon unisce tutta la sua tradizione tecnologica al mondo della rete introducendo una doppia modalità (Camera Mode e Android Mode) nell’uso della Coolpix, permettendo all’utente di sharare i suoi contenuti sui canali social attraverso il WiFi integrato e utilizzando sempre Android, anche se in questo caso la versione 2.3 Gingerbread (non il massimo soprattutto rispetto ad iOS o Jellybean, ma comunque un primo passo).
L’unica cosa certa è che la possibilità di integrare il WiFi anche su fotocamere “classiche” non è più un miraggio ma una vera e propria necessità, un servizio di cui gli utenti non possono fare a meno (non tutti sicuramente) e che ha spostato l’asticella un passo avanti da parte dei produttori. Gli smartphones hanno infatti il grande vantaggio di essere sempre nelle nostre tasche, sono dei telefoni in fin dei conti. Ed essendo dotati di ottiche sempre più performanti hanno cominciato a far concorrenza diretta a tutto un segmento di dispositivi con i quali prima non si credevano in competizione.

Nikon Coolpix S800C Android GingerbreadIl momento di correre ai ripari è giunto e sicuramente nei prossimi tempi ne vedremo delle belle da questo punto di vista.Il tutto va ad ampliare il “parco mezzi” a disposizione degli utenti che potranno scegliere il gadget tecnologico più adatto alle loro esigenze (dalla discussione ho estromesso il PureView Nokia, smartphone da 41MegaPixel e il Sony Xperia, ma ce n’è per tutti i gusti come si può notare, in attesa della presentazione dell’iPhone 5 e delle sue caratteristiche tecniche in quanto a fotocamera).

 

a cura di @alefortuna (IG) aka @biopod23 (TW)

 

 

Potrebbe interessarti anche

Feedback

  Comments: 1

  1. Giuseppe D’Elia


    Mi meravigliava non poco che si parlasse tanto di scetticismo sull’uso degli smartphone per fotografi semi-esigenti e nessuna casa fosse corsa a riempire il buco. Buco perché il limite delle macchine è sempre stato dover scaricare le foto a casa per poi caricarle on-line.

    Per fortuna sono arrivati farle! Mi chiedo se Android sarà fin da subito capace di gestire sia capacità di connettività che le ottiche. A questo punto speriamo anche un po’ di video, che non guasterebbe! 😉

Your feedback

Partner
Cortona On The Move Iquii acqua village follonica cecina

Pin It on Pinterest

Share This