Servizio a cura di: Antonio Cinotti (@igerssiena)

 

Sabato 6 maggio 2017 alle ore 14.00 invaderemo un luogo straordinario, un bene del Fondo Ambiente Italiano (FAI) che racconta la storia di una famiglia alto borghese dell’Ottocento: Torre e Casa Campatelli.

L’invasione sarà condotta dall’associazione CCN San Gimignano insieme a Tina Fasulo, capo invasore del progetto Instagram @shareyoursangi ed in collaborazione con Instagramers Siena.

Torre e Casa Campatelli è un palazzo settecentesco che ingloba una delle famose torri di San Gimignano. Nei primi decenni dell’Ottocento i Campatelli, famiglia di imprenditori e proprietari terrieri, acquistarono l’intero edificio trasformandolo in una casa alto-borghese tradizionale. Nel 2005 Lydia, ultima proprietaria, ha donato al FAI Torre e Casa Campatelli a condizione che fosse aperta al pubblico insieme agli arredi e alle collezioni in essa contenute tra cui spiccano i quadri dello zio della donatrice, Guido Peyron, pittore fiorentino di fama.

Invaderemo questo straordinario bene FAI che ospita, oltre agli arredi d’epoca, anche numerose opere d’arte, tra cui i quadri di Guido Peyron, zio di Lydia Campatelli, e del suo maestro Adolfo Tommasi, espressione della pittura prima macchiaiola e poi impressionista.

L’invasione ha lo scopo di promuovere questo luogo incantevole attraverso nuovi punti di vista.

Tutti i partecipanti sono pertanto invitati a pubblicare su Instagram, oltre a Facebook e Twitter, le foto di questa giornata utilizzando gli hashtag: #invasionidigitali, #InvasioniCampatelli #TorreCasaCampatelli #shareyoursangi #igerssiena #igerstoscana #igersitalia

La partecipazione è gratuita e l’evento è aperto a max 30 partecipanti. Le prenotazioni si effettuano obbligatoriamente sul sito di Invasioni Digitali.

Link: http://www.invasionidigitali.it/invasione/invasione-alla-torre-e-casa-campatelli/.

Potrebbe interessarti anche

Be the first to write a comment.

Your feedback

Partner
Cortona On The Move Iquii acqua village follonica cecina

Pin It on Pinterest

Share This