Assemblea Nazionale

Alla scoperta di Alghero e Bosa con l’#assembleaigersitalia2018

Servizio a cura di @alice__s, @igers_sardegna

Saranno tanti gli instagramers provenienti da tutta Italia che andranno alla scoperta di Alghero e Bosa in occasione dell’Assemblea Igersitalia 2018 che, dal 21 al 23 settembre 2018, si terrà in Sardegna tra Alghero, Cagliari, Cabras e Bosa. L’evento, che si può monitore seguendo l’hashtag ufficiale #assembleaigersitalia2018, è organizzato insieme all’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna ed è patrocinato dai comuni coinvolti.

Gli “igers” che sbarcheranno nel nord dell’Isola, anche grazie alla collaborazione con Moby Lines, soggiorneranno ad Alghero presso l’Hotel Carlos V e scopriranno la “Riviera del Corallo”, delizioso borgo marinaro ricco di storia, arte, cultura e panorami mozzafiato, circondato da uno dei territori più suggestivi del nord Sardegna.

Programma della giornata ad Alghero

La mattina di venerdì 21 insieme alle guide esperte del Parco Regionale di Porto Conte, gli Igers visiteranno alcuni tra i luoghi più belli e instagrammabili: Punta Giglio e le sue falesie calcaree a picco sul mare, la spiaggia e le scogliere di Torre del Porticciolo e il promontorio di Capo Caccia con la spettacolare Grotta dei Vasi Rotti da cui si può ammirare tutto il parco in un colpo d’occhio indimenticabile. Nel tragitto è prevista una sosta presso l’Emporio di Casa Gioiosa dove verrà offerta una degustazione dei prodotti delle aziende del parco. Al rientro si farà tappa al Nuraghe Palmavera, risalente a 3600 anni fa, uno degli esempi meglio conservati di queste strutture uniche al mondo.

Chi vorrà potrà invece scoprire autonomamente Alghero, cittadina dalle antiche origini catalane, ricca di monumenti e scorci unici. Grazie alla Fondazione Alghero, gli igers potranno accedere con permesso speciale ai musei, come il Museo del Corallo e il Museo Archeologico e quello Diocesano, alla Mostra Nuragici presso Lo Quarter, alle tre Torri presenti nel centro storico, ma anche alle Grotte di Nettuno, al Nuraghe Palmavera e alla Necropoli di Anghelu Ruju, tre siti che essendo fuori dalla cittadina, potranno essere raggiunti con le auto messe a disposizione dall’Autonoleggio Demontis di Sassari.

Alghero forse dà il meglio di sé al tramonto e quello che potranno ammirare dalla bellissima Villa Mosca Charming House, sul Lungomare Dante, li lascerà senza fiato. È qui che prenderanno l’aperitivo mentre il sole si adagia accanto al promontorio di Capo Caccia, con gli ottimi vini della Cantina Santa Maria La Palma che ritroveranno anche durante la cena a base di prodotti locali, servita presso l’Osteria Macchiavello sui Bastioni Magellano.

Per i fortunati igers che arriveranno in città già dal giovedì, per la sera è previsto un salto in Barbagia con una cena proposta dall’azienda agriturista Sa Mandra di Fertilia che accompagnerà gli ospiti in un viaggio sensoriale nel cuore della Sardegna pur rimanendo a due passi dall’Alguer.

Programma della giornata a Bosa

Per domenica 23 è prevista la tappa a Bosa, uno dei borghi più belli d’Italia.

I partecipanti scopriranno questa meravigliosa cittadina sia attraverso un’escursione in battello sul Fiume Temo organizzata da Diving Malesh, sia con la visita al Castello dei Malaspina grazie alla Cooperativa l’Antico Tesoro.
Dal Castello si proseguirà poi lungo i vicoli de Sa Costa, il quartiere medioevale di Bosa, caratterizzato dalle facciate dai colori pastello delle abitazioni: Via Montenegro, Via Belvedere, Via Ultima Costa, Via del Carmine, Via Del Pozzo, Piazza Corte Intro. Grazie al Comune di Bosa e all’Associazione La Strada della Malvasia si degusterà proprio la Malvasia, pregiato vino caratteristico di questo straordinario territorio che prende il nome di Planargia.

 

(Credits foto: @ch_ecco per #portamiinsardegna)

Condividi:
Potrebbe interessarti anche

Scrivi per primo un commento.

Dicci cosa ne pensi

Partner
...