Santa Maria della Scala a Siena

Locali

Il challenge #takeMeToSiena per partecipare all'”empty museum” di Santa Maria della Scala

Hai mai partecipato a un #empty?

Ora potresti essere uno dei tre instagramers che verranno invitati e ospitati dai Musei Santa Maria della Scala a Siena dal 15 al 17 gennaio 2018.
In quelle date si terrà il primo
emptyTour organizzato nei musei senesi che sarà raccontato per immagini su Instagram da un team di instagramers internazionali del calibro di @katia_mi, @atmolex, @tizzia, @crisss e @parisianinrome.

Per avere la possibilità di unirti al team ti basta partecipare al challenge che ti proponiamo:

  1. Dal 15 al 31 dicembre 2017 pubblica sul tuo account Instagram una foto che ritragga una scala. Puoi fotografare scale di qualunque forma e dimensione (l’immagine di copertina di questo post ne è un esempio).
  2. Tagga la tua foto con #takeMeToSiena e aggiunti il reference in didascalia e sulla foto a @santamariadellascala
  3. Segui l’account Instagram di @santamariadellascala (facoltativo).

 

Puoi pubblicare quante foto desideri. Una giuria di qualità composta da @antoncino, @c4antonio e @giariv (che faranno anche parte del team all’emptyTour) sceglierà a suo insindacabile giudizio i tre vincitori che avranno dimostrato maggior attitudine e creatività nel rappresentare fotograficamente il soggetto architettonico scala, simbolo del Museo Santa Maria della Scala di Siena, il più grande spazio museale e culturale d’Italia con uno spazio espositivo di ben 40 mila metri quadri.

 

Cos’è un #Empty?

Cogliere il fascino e l’emozione dei musei e delle loro opere d’arte durante l’orario di chiusura al pubblico è la sfida lanciata dal movimento internazionale #empty, alla lettera vuoto.

Il progetto è nato da un’idea dell’instagramer statunitense Dave Krugman che nel 2013 riuscì a farsi dare il permesso dal Metropolitan Museum di New York per accedere al palazzo dopo l’orario di chiusura. Krugman colse l’occasione al volo e con altri igers iniziò a scattare fotografie alle stanze deserte del Met e a condividerle in rete: nacque così #emptyMET.

I risultati furono sorprendenti: le opere d’arte di uno dei più importanti musei al mondo catturate nella loro solitudine, immerse in ambienti completamente vuoti, resero l’architettura deserta del museo qualcosa di non comune e di esclusivo.

In pochissimo tempo il successo di #emptyMET grazie al network di Instagram arrivò all’attenzione dei principali instagramers internazionali e nel 2014 ad ospitare il movimento #empty fu la Royal Opera House di Londra, il più prestigioso teatro d’opera al mondo; a seguire importantissimi luoghi d’arte e cultura a livello mondiale: il museo Guggenheim (New York, settembre 2014), il museo Louvre (Parigi, ottobre 2014), il teatro Bolshoi (Mosca, novembre 2014), il museo Tate di Londra (dicembre 2014), la Fondazione Prada (Milano, luglio 2015), il Musée d’Art et d’Histoire di Ginevra (settembre 2015), il Grande Museo del Duomo di Firenze (febbraio 2015), l’Acquario Oceanografico di Valencia (ottobre 2016) e il Museo Egizio di Torino (novembre 2017).

 

Condividi:
Potrebbe interessarti anche

Scrivi per primo un commento.

Dicci cosa ne pensi

Partner
...