Community

Shoot4change: dal 4 dicembre nuova mostra a Palazzo Valentini

In scena la fotografia sociale e le piccole storie per cambiare il mondo.

Nuova mostra del network di fotografi no profit Shoot4Change (gruppo fondato da Antonio Amendola) a Roma presso Palazzo Valentini dal 4 al 17 dicembre, dopo il successo internazionale delle precedenti mostre a Roma, Reggio Emilia e New York, con il patrocinio della Provincia di Roma, ActionAid, Anpas, VIS, UISP e VITA.

Fotografia sociale come storytelling, come mezzo per raccontare storie che fanno riflettere, comprendere, esplorare.
Storie 4 Change, questo il titolo della mostra, riassume i lavori di fotografi professionisti di nota fama accanto a numerosi fotografi amatoriali accomunati dall’idea che siano le piccole storie a cambiare il mondo, e che per questo debbano essere raccontate.

Le sezioni del percorso espositivo raccontano storie di chi soffre, di coloro che portano aiuto e reale cambiamento, di chi protesta e di chi si indigna ma anche storie di chi reagisce alle peggiori catastrofi naturali ripartendo dal nulla.

Storie 4 Change racconta queste storie. Storie di cambiamento, perchè inducono a pensare, a riflettere, a capire e, speriamo, inducono la curiosità di saperne di più e di guardarsi intorno con uno sguardo diverso. Perché intorno a noi accade tanto.

Questa mostra è anche un omaggio al modello che Shoot4Change sta consolidando in tutto il mondo: grandi fotografi (spesso di fama mondiale) esposti accanto a fotografi amatoriali. Fotografia sociale come storytelling orizzontale, democratico, indipendente.

Tutto ruota attorno al concetto di crowdphotography: il servizio fotografico finale come risultato del coinvolgimento e dell’interconnessione creativa (crowdcreativity) di persone anche sconosciute tra loro ma che tutte insieme contribuiscono (chi tanto, chi poco, chi bene, chi meglio, chi con macchine professionali, chi con compatte amatoriali, chi con smartphone) a raccontare una storia.

La fortuna di avere in Shoot4Change grandi fotografi è importante quanto quella di avere tanti amatori della fotografia e del racconto: è la passione e la voglia di condivisione e di contribuire al cambiamento sociale che lega tutti insieme.

Se è vero che ci sono storie che devono essere raccontate, è altrettanto importante la passione e la voglia di farlo.

Questa mostra è un omaggio a quanti hanno affidato ai raccontastorie di S4C la loro immagine, la loro dignità, la loro storia; ma anche un tributo a quanti si fanno carico di raccontarle con dignità e rispetto.

Scatti con gli smartphone sono esposti senza soluzione di continuità accanto a fotografie ‘tradizionali’ per dare rilievo alla sola narrazione fotografica, considerata prioritaria rispetto al mezzo e alla tecnica adoperata.

La mostra ospita infatti anche immagini sui temi sociali proposti dalla community web, grazie alla piattaforma SeeJay e alle migliori foto condivise su Instagram con hashtag #stories4change o #storie4change.

Shoot4Change, grazie ai suoi partner e al contributo attivo dei suoi membri e autori, prevede di rendere la mostra itinerante, in Italia e all’estero, e aperta ad altri contributi.

Quindi, fatevi sotto e inviate le vostre storie!

Informazioni utili

“Storie 4 Change”

una mostra di Shoot4Change

Sede e Orari:
Roma, Palazzo Valentini
Sala Egon von Furtstenberg
via IV novembre 119/A
Dal 4 al 17 dicembre
lun-ven: 10 – 19 /sab: 10 – 13
Ingresso gratuito

Inaugurazione: 4 dicembre ore 18

Scatti di:
Jen Ackermann | Antonio Amendola |August Bradley | Paolo Cardone |Balam Carrillo |Thomas Cristofoletti |Luca Fabbozzo | Yelena Futeran |Omar Havana |Guillermo Luna |Angelo Merendino |Margherita Mirabella |Ana Nieves |Marco Palladino |Eva Quesada |Fabio Renzi |Alfons Rodriguez |Francesco Romeo |Grace Roth |Katsuo Takashi |Collettivo Shoot4Emilia | Collettivo Sport4Change

Condividi:
Potrebbe interessarti anche

Scrivi per primo un commento.

Dicci cosa ne pensi

Partner
...