Community

Social Fano: alla scoperta della nostra storia con Instagram

Sabato scorso 10 Maggio, Instagramers Marche ha supportato e promosso un walk fotografico alla scoperta di Fano, città romana, allora Fanum Fortunae. Insieme a un esperto dell’Archeoclub di Fano, Prof. Budassi, abbiamo scoperto luoghi poco noti e ipogei (sotterranei) della cittadina marchigiana.

Con noi anche Darius Arya, archeologo americano e direttore dell’ American Institute for Roman Culture a Roma, innamorato della storia romana e noto Instagramer (@saverome, che vi consiglio di seguire anche al tag #culturalheritage).

La visita guidata dal Prof. Budassi ha avuto inizio al Centro Studi Vitruviani e nel suo bellissimo chiostro con oltre 50 persone e uno splendido sole.

Prima tappa del tour è stata la zona ipogea della “Basilica di Vitruvio” nella quale abbiamo potuto scattare foto con l’autorizzazione concessa dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali. Risalendo in superficie abbiamo passeggiato per Fano, visitando il famoso Arco d’Augusto, le mura romane, l’anfiteatro romano e la Porta della Mandria.

Il percorso “nella storia” si è concluso quindi a Marina dè Cesari al Porto, raggiungendo, attraverso la lunga passeggiata sul lungomare, il Lisippo di Fano – o meglio l’Atleta di Fano dello scultore greco Lisippo –  al tramonto. Curiosità: questa è una copia della statua; l’originale è oggi al Getty Museum di Malibù, ma in molti ne richiedono il rientro in patria, visto che la statua, ritrovata al largo di Fano, è considerata di fatto patrimonio italiano.

Qui ci aspettava una bellissima degustazione di vini locali delle cantine Morelli, Lucarelli, Bruscia, Terracruda e Conventino (tutte localissime), con il supporto logistico del Caffè Darderi. Per ripercorrere il nostro pomeriggio o per quanti fossero curiosi di vedere con i loro occhi la storia di Fano, è possibile consultare il tag #fanumfortunae.

Come raccontare un sito storico su Instagram

Come anticipato sopra, tra i nostri ospiti era presente Darius Arya, che sul suo account, @saverome, racconta la storia della città più bella del mondo. Al suo arrivo ad Ancona, è stato accompagnato al bellissimo Arco di Traiano che si trova al Porto della città.

Ed ecco come Darius ha utilizzato l’immagine scattata all’Arco:

L’immagine è stata corredata da una didascalia in cui si narra la storia di questo importante sito storico e ha ricevuto 957  like (ovvero, 957 persone raggiunte e che hanno apprezzato la foto e presumibilmente anche letto tutte le informazioni condivise.)

È questo il modo corretto per promuovere le nostre bellezze spesso dimenticate e raramente condivise e spiegate così in dettaglio, e un social media come Instagram, la cui capacità di interazione è in continuo aumento, è in questo momento la scelta migliore per promuovere il territorio.

Condividi:
Potrebbe interessarti anche

Scrivi per primo un commento.

Dicci cosa ne pensi

Partner
...